Indy 500: Wilson quasi il più veloce di sempre, Alonso è già nella storia

L’avvicinamento all’evento motoristico dell’anno procede con tanti colpi di scena, e se in America Indianapolis e il suo catino che ospitano da un secolo la corsa più sentita, la 500 miglia di Indianapolis, non è da meno l’attenzione che si sta profilando nei confronti di questa gara solitamente poco sentita dagli europei.

Complice di questo seguito è sicuramente la partecipazione storica di Fernando Alonso a questa leggendaria competizione, il quale dopo i test e le prime qualificazioni sfruttati come apprendistato, nell’ultimo step che porta alla qualificazione per la gara ha fatto registrare il quinto miglior tempo assoluto, in un pacchetto di mischia che lo vede vicinissimo ai migliori piloti e cioè i favoriti per la vittoria finale. Mai nessun debuttante è riuscito a far meglio alla prima qualificazione, solo Jim Clark è riuscito nel 1963 a qualificarsi quinto come Alonso, che ha dimostrato ancora una volta di essere un pilota eccezionale.

In testa al gruppo uno straordinario Scott Dixon che per poco non realizza il capolavoro della qualifica più veloce della storia della 500 miglia di Indianapolis ad una velocità media di 232,1 Mph, battendo il precedente record che durava da ben ventuno anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *