Il ministro degli esteri cinese parla del caso “dazi”!


I dazi, rappresentano delle barriere artificiali che viste sotto l’ottica dell’economia, influenzano sulle importazioni, le esportazioni e su qualsiasi scambio di beni che può avvenire da un Paese all’altro.
Questo tema, sta portando ultimamente ad una serie di tensioni causate dal presidente americano Donald Trump nei confronti della Cina.

E riguardo ciò, il ministro degli esteri Wang Yi, ha voluto dire la sua. Egli sembra abbastanza tranquillo sul tema, tanto da non volere uno scontro con Trump e non ricorrere assolutamente ad una guerra di tipo commerciale. Ecco cosa ha detto:
“Una guerra commerciale non è mai la giusta soluzione colpendo sia il promotore sia il bersaglio in un mondo globalizzato. Nel caso maturi, la Cina darà una giustificata e necessaria risposta. Noi speriamo che la Cina e gli Stati Uniti abbiano un dialogo calmo e costruttivo su basi paritarie e trovino una soluzione win-win. Spero che la gente non si concentri solo sui problemi delle relazioni tra Usa e Cina, ma guardi anche con attenzione agli aspetti positivi. Più la Cina si sviluppa, più grande può essere il suo contributo al mondo. Alcuni americani affermano che la Cina si sostituirà al ruolo degli Usa nel mondo. Sbagliatissimo: più che rivalità, si tratta di partnership“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *